La scrittura è stata il suo sogno nel cassetto sin dall’adolescenza. Seminava bigliettini dappertutto, creando parole tra la fantasia e la realtà. La natura e gli elementi, il viaggio, l’hanno condotta a un’osservazione costante del mondo. Lucia Izzo è mamma, moglie e donna coraggiosa. Scrive le sue poesie a penna, in un quaderno. Ha riempito per anni pagine e pagine di emozioni: poesie, racconti d’infanzia, favole, racconti di viaggi, recensioni di libri. I suoi poeti preferiti sono: Pablo Neruda, Alda Merini, Giuseppe Ungaretti, Jacques Prévert. Non ha mai partecipato a un corso di poesia, frequenta però la biblioteca Nicolini di Roma ed è assidua all’appuntamento mensile dedicato alla poesia ‘Corviale cerca Poeti’. ‘In punta di versi’ segna il suo esordio editoriale.


Per Le Mezzelane Casa editrice ha pubblicato

In punta di versi

Save

Lucia Izzo, http://www.lemezzelane.altervista.org/negozio/index.php?controller=search&orderby=position&orderway=desc&search_query=Lucia+Izzo&submit_search=