Francesca Mereu ha iniziato la sua carriera di giornalista nella Russia dei primi anni Novanta. È stata corrispondente da Mosca e dalle Nazioni Unite per la radio americana Radio Free Europe/Radio Liberty.
Ha trascorso sei anni al The Moscow Times, per il quale si è occupata di giornalismo investigativo coprendo la politica interna e i servizi di sicurezza russi. I suoi reportage da Mosca sono stati pubblicati dal The New York Times, dall’International, dall’Herald Tribune e da numerosi giornali italiani.

È autrice del libro L’Amico Putin. L’invenzione della dittatura democratica (Aliberti Editore, 2011) e di diverse opere teatrali, due della quali sono state pubblicate nell’aprile del 2016 (Profondo Sud, Edizioni Esordienti Ebook).
È sposata con uno scienziato russo e nella primavera del 2009 ha ottenuto la cittadinanza russa.
Ora vive tra Mosca e il profondo Sud americano (Birmingham, Alabama).


Per Le Mezzelane Casa Editrice ha pubblicato

Il grande saccheggio – Da zar Boris alla presa di potere di Putin, diario di una democrazia mancata

Francesca Mereu, https://francescamereu.com/