Emanuele Ascone nasce nel 1976 a Roma, dove risiede tuttora: nella città eterna, che ancora trasuda bellezza da ogni angolo, anche il più piccolo e dimenticato. Ama definirsi “uno scrittore per caso e un cercatore di emozioni per necessità”. Sin da bambino la sua sensibilità lo ha portato a confrontarsi col mondo e la vita, poi a scoprire la scrittura, che gli permette di tuffarsi nel mare del proprio emotivo sentire, alla quotidiana riscoperta di se stesso. Ha iniziato a scrivere negli anni dell’adolescenza, come un timido viaggiatore errante alla ricerca di emozioni e dei suoi tanti perché.
Dopo aver conseguito il diploma di maturità di Perito Tecnico Industriale, all’età di 21 anni si arruola nella Polizia di Stato, nella quale ancora oggi presta servizio.
Nel tempo libero, oltre a scrivere aforismi e poesie, ama cucinare, cosa che gli permette di dare sfogo a quell’estro culinario che la sua famiglia si tramanda di generazione in generazione, quasi fosse scritto nel DNA. Il tocco dell’anima è il suo primo libro e nasce per essere un semplice dono per coloro i quali, all’ombra delle sue parole, vorranno riscoprire la loro sensibilità nascosta.


Per Le Mezzelane Casa Editrice ha pubblicato

Il tocco dell'anima - 365 giorni di luce

Save

Save

Save

Emanuele Ascone,