Il sospiro di MedusaI poeti navigano sulle violeLATTÈSSANGHE (Latte e sangue)Scarti d’autore

Il sospiro di Medusa

In ogni donna uccisa, decollata nel sonno, urla il mostro arbitrariamente giustiziato di Medusa. Nell’epoca in cui si rincorre la bellezza artificiosa elevando a status l’immagine effimera si se stessi, l’unica maniera di affrontare il mostro che alberga in noi o che percepiamo negli altri e avere la salvezza è aggirarlo alle spalle, coglierlo nel…
Per saperne di più

I poeti navigano sulle viole

La poesia come una scoperta, il linguaggio come libertà. Un viaggio in versi tra bellezza, sentimenti e amore. I poeti navigano sulle viole perché sono capaci di parlarci dell’amore. La raccolta poetica intende essere un percorso di vita, un riferimento esplicativo in grado di unificare le attività terrene in una sintesi vitale e trascendente. Per…
Per saperne di più

LATTÈSSANGHE (Latte e sangue)

Lattèssanghe: che possa sempre godere di quest’abbondanza! Un piccolo, innocente, omaggio al silenzio della mia terra. Foggia. Ho scritto questa breve plaquette in un solo giorno, precisamente il ventisei marzo del duemila e diciotto. È la mia prima raccolta di versi scritta e concepita nel vernacolo del mio paese. Sono poesie nate di pancia, come…
Per saperne di più

Scarti d’autore

Un giovane poeta. Una raccolta di scarti. Sta al lettore scoprire il significato di questi scarti. L’opera si propone di costruire un viaggio immaginifico, dalle riflessioni variegate, che si propaga negli ambiti più disparati. È da notare, infatti, la molteplicità d’interpretazioni cui il titolo può essere avvicinato. Un’interpretazione potrebbe, infatti, suggerire che l’opera tratterà le…
Per saperne di più