Ventinove settembre

Nulla può considerarsi scontato nella vita, basta un momento per spazzare via sogni, progetti per il futuro, desideri. Per Tina la resa dei conti è come una slavina, che trascina con sé tutto e tutti, fino in fondo.

Il ventinove settembre non è giorno come un altro per i protagonisti di questo libro: è il giorno in cui si consuma un omicidio che sembra senza movente. Tina ha inciso sulla pelle quel giorno: è un ricordo doloroso, ma anche il giorno della nascita di suo figlio, ora diciassettenne, Giacomo. Tina è una donna spenta, spezzata che si trascina in una vita anonima, misurata, guardinga; anche Giacomo è un ragazzo solo, alla ricerca della propria identità e che affronta con difficoltà, chiudendosi nel mutismo, il rapporto con gli altri. Una sera di autunno Tina si lascia coinvolgere dalla sua amica Micaela a partecipare alla serata inaugurale di una discoteca. Da quel momento la sua vita prenderà una piega drammatica. Verrà infatti riconosciuta da una persona che fa parte del suo passato e che comincerà ad inseguirla. Tentando di sfuggirgli conoscerà Alex, un uomo seducente, e la sua complicata famiglia. Tra inseguimenti, omicidi e fughe si dipana la storia di un gruppo di persone legate tra loro da sofferenza e dipendenze, finché la resa dei conti si presenterà loro come una slavina, trascinando con sé tutto e tutti, fino in fondo.

Disponibile in ebook (Euro 4,49) e in versione cartacea (Euro 13,00) sul nostro store, in tutte le librerie e nei negozi online.

I commenti sono chiusi